Guarda la TV
Ora in onda: 15:09:44 - TRASPORTO TRANSFRONTALIERO DI RIFIUTI: FOCUS SULLE NUOVE DELIBERE DELL'ALBO GESTORI AMBIENTALI
A seguire: 15:33:56 - VEICOLI A FINE VITA, QUANTO COSTA IL BUSINESS DELL'EXPORT ILLEGALE

RIFIUTI SANITARI, ECCO COME IL MADE IN ITALY HA CONQUISTATO LA CINA

Prima di essere avviati alla termodistruzione o in discarica, i rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo devono essere sottoposti a un processo di sterilizzazione, per abbattere la carica microbica e di conseguenza ridurne il peso e il volume. Nonostante il decreto del presidente della Repubblica n. 254 del 2003 lo consenta, quasi nessun ospedale in Italia possiede impianti di sterilizzazione all’interno del proprio perimetro. Questo non fa che aumentare i costi di smaltimento e i rischi legati al trasporto.

Eppure, un modo per evitare che rifiuti infetti viaggino per lo stivale c’è. Si tratta di una tecnologia brevettata e soprattutto made in Italy in grado proprio di sterilizzare i rifiuti sanitari con un macchinario che può essere installato direttamente in ogni singolo ospedale.

Condividi: