Guarda la TV
Ora in onda: 05:18:35 - LA "SECONDA VITA" DELLE BATTERIE, ECCO COSA SUCCEDE NEL MONDO DELL'HI-TECH
A seguire: 05:29:36 - VEICOLI A FINE VITA, QUANTO COSTA IL BUSINESS DELL'EXPORT ILLEGALE

REMTECH EXPO 2016: LOTTA AI REATI AMBIENTALI, ESPERIENZE A CONFRONTO

Dall'incrocio di dati con le Procure di tutta Italia alla riforma delle Agenzie Ambientali passando, soprattutto, dal feedback diretto portato dalle forze dell'ordine per la tutela dell'ambiente. È stata questa la chiave di lettura principale della mattinata di alta formazione ospitata dalla Sala Plenaria di Ferrara Fiere per l'ultima giornata di lavori di RemTech Expo 2016. Non solo bonifiche dunque nel mirino della tre giorni ferrarese, ma anche un'occasione per discutere di reati ambientali. E dopo le occasioni di confronto con le imprese è la volta del corpo dei Carabinieri per la tutela dell'ambiente, del Corpo Forestale dello Stato e di tutta la rete operativa delle forze di polizia (dalla Guardia di finanza all'Agenzia delle dogane) di far pesare le proprie esperienze non solo relativamente all'applicazione della legge 68 del 2015, meglio nota come legge ecoreati, ma sull'intero bagaglio di funzioni ed attività investigative e di controllo sulle violazioni del codice ambientale. La mattinata di lavori, organizzata dalla Commissione parlamentare d'inchiesta sul ciclo dei rifiuti ha visto infatti rovesciare la struttura convenzionale dei seminari permettendo alla platea di rappresentanti delle forze dell'ordine di presentare le proprie testimonianze prima di avviare il dibattito. Molti i rappresentanti dell'Ente bicamerale presenti, a partire dal presidente Alessandro Bratti, a testimonianza della collaborazione attiva con RemTech Expo. Ad arricchire la platea di relatori, tra gli altri, il generale del Corpo Forestale dello Stato, Sergio Costa e il presidente di Assoarpa Luca Marchesi

Condividi: