Guarda la TV
Ora in onda: 03:06:16 - RESPONSABILE TECNICO: TRA NUOVE PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ
A seguire: 03:38:00 - AMBIENTE & GIUSTIZIA - LA GESTIONE DEI RIFIUTI RADIOATTIVI

QUALITÀ DELL'ARIA: IL GNL E L'ACCORDO ANCITEL-LIQUIGAS

Abbattere l’inquinamento acustico e ridurre le emissioni nell’atmosfera, grazie all’utilizzo del GNL, un combustibile alternativo utilizzato nelle aziende che si occupano dismaltimento di rifiuti. A credere fortemente nei benefici non solo ambientali, ma anche economici e sociali di questo combustibile è Ancitel Energia e Ambiente, la società nata dai Comuni per i Comuni, l’unica in Italia capace di creare una rete tra pubblico e privato, a beneficio della salute pubblica.

Recenti studi eseguiti nel Centro Nord Italia – realizzati da Ecoceverd in collaborazione con la Camera di Commercio di Venezia e l’Albo Nazionale Gestori Ambientali – hanno dimostrato che il trasporto su strada rivolto alla raccolta rifiuti incide sulle emissioni totali che impattano sulla qualità dell’aria. Diversi studi nazionali ed europei confermano inoltre un abbattimento dell’inquinamento acustico, della riduzione degli ossidi di azoto, dell’abbattimento dei gas serra in un range che va dal 12 al 30% e del particolato dal 20 al 60%.

Ancitel ha infatti recentemente firmato l’accordo con Liquigas, società con la quale ha avviato studi di fattibilità per favorire soluzioni energetiche con gnl e gpl finalizzate a migliorare la qualità dell’aria e il benessere del territorio. Una di queste potrebbe essere il rinnovo del parco mezzi delle aziende di gestione dei rifiuti da combustibili tradizionali a GNL.

 

«Insieme a Liquigas puntiamo a proporre soluzioni alternative che vadano nella direzione della sostenibilità urbana – sottolinea il presidente di Ancitel EA, Filippo Bernocchi – Siamo partiti dalle aziende di riciclo urbano, dove c’è un impatto significativo delle polveri sottili nella fase della raccolta. In questi ambienti il gas naturale ci è subito sembrato la soluzione migliore, forti anche delle evidenze scientifiche, presentate in questo convegno anche dal Cnr».

 

«Da 80 anni commercializziamo gas liquidi sul territorio”, sottolinea l’ingegnere Massimiliano Naso di Liquigas.  “Tra i gas liquidi il gnl è un gas naturale liquefatto – precisa -  e potrebbe essere utilizzato come carburante alternativo per una mobilità più sostenibile. Questo gas, applicato a una nicchia che è quella dei rifiuti solidi (convertendo le flotte da disel a gnl) potrebbe  portare benefici non solo all’ambiente, ma anche e soprattutto alla salute dell’uomo grazie a una riduzione delle polveri sottili».

Condividi: