Guarda la TV
Ora in onda: 11:21:24 - FOCUS SUL TRAFFICO TRANSFRONTALIERO DI RIFIUTI
A seguire: 11:36:44 - RICICLA TG - NOTIZIARIO SETTIMANALE IN DIRETTA

GREEN SYMPOSIUM 2020: DALL'INFRAZIONE ALL'INNOVAZIONE

Impianti, politiche, cultura: queste le tre dimensioni della frattura che corre tra le regioni del Nord e quelle del Centro-Sud sul fronte dello sviluppo sostenibile. Pochi numeri che parlano chiaro: dei 339 impianti di trattamento dei rifiuti organici operanti a livello nazionale nel 2018, solo 119 risultavano collocati nelle regioni del Centro-Sud. Un terzo appena del totale. Per contro, su 74 agglomerati urbani condannati dall'Ue nello stesso anno per il cattivo trattamento delle acque reflue, ben 68 erano distribuiti tra Sicilia, Calabria e Campania. Oltre il 90%. Un ritardo pesantissimo rispetto alle regioni del Nord, per colmare il quale sembrano non essere bastati i 33,7 miliardi di euro in fondi strutturali stanziati dall'Ue per il ciclo 2014-2020, 25 dei quali erano stati destinati alle regioni centro meridionali. Anche perché, stando ai dati raccolti dalla Commissione europea, al 30 settembre 2019 risultavano spesi solo 12,6 dei miliardi complessivamente messi a disposizione. Sono i numeri emersi nel corso della conferenza stampa di presentazione del Green Symposium 2020, la due giorni di seminari, tavoli tecnici e incontri promossa da Ricicla.tv, in collaborazione con il board tecnico scientifico di Ecomondo, che si terrà il 5 e 6 marzo 2020 alla Stazione Marittima di Napoli sotto l’alto patrocinio del Ministero dell’Ambiente, con l’obiettivo di mettere in rete le migliori energie per far dialogare gli attori principali della svolta sostenibile: imprese, amministrazioni pubbliche e cittadini.

Condividi: