Guarda la TV
Ora in onda: 08:15:34 - 2020, TRA LUCI E OMBRE
A seguire: 08:21:49 - ZERO “WHAT”? ADDIO SOGNO CALIFORNIANO “NO WASTE” 2020

CLIMA, ITALIA RALLENTA IL PASSO

L'Italia rallenta il passo sulla strada della decarbonizzazione. Dopo un decennio di buone performance, che tra il 2005 e il 2014 ha visto diminuire del 27% le emissioni, un taglio di 160 milioni di tonnellate di gas serra, dal 2014 al 2019 si è raggiunto appena l’1,6% di riduzione. È il bilancio non troppo entusiasmante tracciato dall'Italy Climate Report presentato in occasione della Conferenza Nazionale sul Clima.

In termini assoluti, si legge nel report, sul fronte delle energie rinnovabili l’Italia presenta ancora valori in linea e spesso migliori degli altri grandi Paesi europei, ma ha perso terreno dal 2014 al 2018: le rinnovabili sono cresciute di meno del 7%, contro il 14% della media europea. A questo ritmo, spiegano gli autori dello studio, sarà difficile rispettare il limite di 1,5 gradi fissato dagli accordi internazionali sul clima. Ecco perchè serve una road map per rilanciare la sfida della decarbonizzazione e allinearsi agli ambiziosi obiettivi fissati dalla Commissione europea nel Green Deal e nella nuova legge sul clima, che punta a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050.

Per farlo sarà necessario raddoppiare la produzione di fonti rinnovabili, portandole nel settore elettrico al 67% della produzione nazionale e dal 18 al 40% nel settore della generazione di calore e nei trasporti. In più occorrerà un miglioramento senza precedenti della efficienza energetica, conseguendo al 2030 una riduzione dei consumi energetici del 43%, unita ad un taglio del 25/30% delle emissioni non energetiche, non derivanti cioè dall’utilizzo energetico dei combustibili fossili, prodotte dai processi industriali, dall’agricoltura e dalla gestione dei rifiuti. Uno sforzo senza precedenti, che potrebbe però giovare degli stanziamenti del Recovery Fund, che secondo le indicazioni della Commissione europea, dovranno essere dedicati, almeno per il 37%, a misure per il clima

Condividi: