Guarda la TV
Ora in onda: 19:42:57 - FOCUS SUL TRAFFICO TRANSFRONTALIERO DI RIFIUTI
A seguire: 19:58:17 - RAEE, CRESCE LA RACCOLTA MA ANCORA GAP TRA NORD E SUD

CAMPANIA, AUTOSUFFICIENZA RIFIUTI AL 2020 È UTOPIA? BONAVITACOLA: "OBIETTIVO RAGGIUNGIBILE"

Differenziata e impianti per il trattamento della frazione organica senza nuovi termovalorizzatori, sono il mantra del nuovo piano rifiuti regionale entrato in vigore a dicembre 2016. L’obiettivo? Il raggiungimento dell’autosufficienza al 2020. E mentre la differenziata è di poco superiore al 50% e i nuovi impianti annunciati dalla Regione non sono ancora entrati in funzione, viene da chiedersi se quell’obiettivo sia una possibilità o un’utopia.

“L’obiettivo è assolutamente raggiungibile – sostiene l’assessore all’Ambiente Fulvio Bonavitacola, ospite degli Stati Generali dei Rifiuti in Campania, promossi da Ricicla.tv – ed è l’asse portante del nostro piano: no ai termovalorizzatori e sì agli impianti di compostaggio e alla differenziata. Per migliorare la raccolta abbiamo appena varato un programma straordinario di 18 mesi che parla ai comuni sotto il 45% mettendo a loro disposizione uomini, mezzi e infrastrutture”.

Per quanto riguarda la frazione organica, pari nel 2016 a circa 700mila tonnellate, trattate solo per il 10% in Regione, l’assessore assicura: È già pronto un progetto esecutivo per l’impianto di Battipaglia mentre sono tuttora in corso 15 procedure in fase avanzata di progettazione. Credo – conclude l’assessore – che entro pochi mesi avremo terminato i progetti e potremo partire”.

Senza dimenticare la questione ecoballe. Ne restano da smaltire circa poco più di cinque milioni di tonnellate, con il piano messo a punto dalla Regione che avanza lentamente. “La fase dello smaltimento fuori Regione, seppur con qualche difficoltà, è partita – afferma Bonavitacola – adesso dobbiamo lavorare ai nuovi impianti per il recupero di materia riciclabile e per la produzione di Combustibile Solido Secondario. La gara per l’impianto CSS di Caivano è in corso, fra qualche settimana parte anche la gara per l’impianto di recupero di materia a Giugliano”.

Condividi: